31 – Maserati Quattroporte (1968)


E’ stata la prima vera ammiraglia italiana del dopoguerra. Esordì al salone di Torino del 1963 dove fu designata la berlina più veloce del mondo. La sfida della famiglia Orsi, proprietario all’epoca della Maserati, era vinta: costruire un’auto lussuosa e di gran pregio in grado di competere con Jaguar e Aston Martin che allo stesso tempo avesse prestazioni da gran turismo.

Per il design della carrozzeria ci si affidò a Pietro Frua, anche se nel corso della produzione, diverse carrozzerie vennero assemblate da altri atelier torinesi, come Maggiora e Vignale (che in particolare si occupava della verniciatura). La linea, imponente ma filante, tradisce dimensioni fino ad allora sconosciute (cinque metri di lunghezza). La tradizione di sportività del marchio del Tridente è confermata da motore V8 di 4,7 litri che sviluppava l’impressionante potenza di 290 cavalli.

Un salotto capace di viaggiare a 260 chilometri all’ora, comodamente sprofondati in poltrone in pelle connoly, circondati da radica di noce e coccolati da condizionatore d’aria e vetri elettrici.
Il restyling del 1966 che riguardò i fari anteriori, non più quadrati ma una coppia di fari tondi, fu affidato a un giovanissimo Giorgetto Giugiaro.

Curiosità
Di questa sontuosa berlina furono costruiti appena 679 esemplari. L’esclusività, il lusso e il prezzo non certo alla portata di tutti, oltre sei milioni di lire (l’equivalente di circa 15 Fiat 500), avvicinò diversi esponenti del mondo del jet set. Da Ranieri di Monaco all’Aga Khan (che ne volle due). Perfino il segretario del Pcus Leonid Breznev ne volle una (poi donata al PCI nel 1968).
Furono fortunati possessori di Maserati Quattroporte l’imprenditore Raoul Gardini (la cui vicenda tragica è legata a Tangentopoli), il regista Sergio Leone, Antony Quinn, Alberto Sordi, Marcello Mastroianni, Virna Lisi e gli sportivi Nino Benvenuti e Nils Liedholm.

Scheda tecnica:
Motore: 8 cilindri a V, 290 cv di potenza
Trazione: posteriore
Velocità massima circa 260 km/h
Peso: 1675 kg
Dimensioni: lunghezza 5 metri, larghezza: 1,72 metri
Esemplari prodotti: circa 679