9 – Alfa Romeo Giulia Spider 1600 (1963)


La Giulia Spider (costruita tra il 1962 e il 1965) è l’erede naturale della Giulietta Spider (costruita dal ‘55 al ’62) da cui differisce per la cilindrata, 1600 anziché 1300 e per la presa d’aria sul cofano. Altre piccole differenze sono nel volante e nell’aspetto del cruscotto.
Rappresenta l’apice della produzione di spider sportive Alfa Romeo, un autentico sogno per intere generazioni. La Giulia spider ha partecipato a decine di film negli anni Sessanta, identificandosi nell’idea di libertà e successo.

Curiosità
Disegnata da Giovanni Battista Pininfarina in persona, dal 1962 al 1965 furono costruiti solo 8.850 esemplari di Giulia Spider. Tuttavia questo meraviglioso modello deve la sua nascita agli importatori americani di Alfa Romeo. Fu Hoffmann di New York a chiedere ai vertici del Biscione di produrre una versione spider della Alfa Romeo Giulietta Sprint e si impegnò immediatamente ad acquistarne 2500 esemplari da proporre sul mercato nordamericano. Dopo un confronto tra le idee presentate da Bertone e Pininfarina, la scelta cadde sulla proposta più “tradizionale” del secondo stilista.

Scheda tecnica
Motore anteriore 4 cilindri 1600 cc 92 cv
Trazione posteriore
Velocità massima 172 km/h
Lunghezza 3,90 metri, Larghezza 1,58 metri
Peso circa 885 kg